Torpado

Fondriest

Legnano


Carrat


Stucchi

Legnano


Il verde oliva LEGNANO è sinonimo di biciclette di qualità, dalla gloriosa tradizione, oggi volte ad un futuro all'avanguardia ma al contempo alla portata di tutti, per far sentire adulti e bambini parte integrante di una storia bellissima, tutta italiana.Il nome LEGNANO, infatti, si accosta a quello dei più noti campioni italiani di ciclismo. Basti pensare all'imbattibile Alfredo Binda, che gli organizzatori del Giro d'Italia del 1930 pagarono affinché non partecipasse, vista la sua manifesta superiorità! O al grande Fausto Coppi, che con una LEGNANO nel 1942 stabilì, al Velodromo Vigorelli di Milano, il record dell' ora, sotto i bombardamenti. E come non citare il suo amico-nemico Gino Bartali, vincitore del Tour de France 1948, che con lui diede vita ad una rivalità sportiva che ha fatto la storia del ciclismo. Ricordiamo anche quell' Ercole Baldini che si aggiudicò, nel 1958, il Giro d' Italia, il Campionato d' Italia e il Campionato del Mondo su strada. E la lista potrebbe proseguire con innumerevoli, altri campioni del pedale.
Nel medagliere LEGNANO figurano:
7 Campionati del Mondo | 16 Giri d' Italia | 2 Tour de France | 10 Milano - Sanremo | 14 Giri di Lombardia | 15 Campionati d' Italia
Visita il sito www.legnanobici.com

The Legnano "olive green" color reminds quality bicycles, with a glorious tradition, and now looks to a future that is technological but also for everyone: adults and children that may become a part of a great, Italian story. The name of Legnano, in fact, is linked to the most famous Italian cycling champions. Just think about the unbeatable Alfredo Binda, paid by the organizers of Giro d'Italia in 1930 to stay at home, because of his obvious superiority! Or to the great Fausto Coppi, who established the "time record" with a Legnano bike, in 1942 at Vigorelli Velodrome in Milan, under bombardments. And how not to mention his friend-enemy Gino Bartali, winner of the Tour de France in 1948, that with him gave life to a sports rivalry that made the history of cycling. We also remember Ercole Baldini: in the same year, 1958, he won the Giro d'Italia, the Italian Championship and the World Championship on the road. And the list could go on with many other champions of two-wheels.
Legnano medal count include:
7 World Championships | 16 Giri d'Italia | 2 Tour de France | 10 Milan - San Remo | 14 Tour of Lombardy | 15 Italian Championships
Visit www.legnanobici.com